Ricerca per:

Anno 2022

Sinagra: Presentazione del libro “Guariti per amare– l’abuso narcisistico e il suo superamento raccontati dalle vittime”

L’Amministrazione Comunale di Sinagra e la locale Pro Loco, presso l’incantevole sala del Palazzo Salleo, abbellita per l’occasione dai quadri degli artisti Salvatrice Barberi e Simona Scaffidi, giorno 13 settembre 2022 alle ore 18.30 hanno presentato il libro di Shara Pirrotti, “Guariti per amare – l’abuso narcisistico e il suo superamento raccontati dalle vittime”. La presentazione è cominciata con i saluti istituzionali da parte del sindaco Antonino Musca, dell’assessore Marzia Mancuso e della Presidente Pro Loco di Sinagra Vincenza Mola. Successivamente ha preso la parola l’autrice Shara Pirotti che ha brevemente riassunto la trama del libro. Il testo raccoglie testimonianze di narcisismo patologico in diversi ambiti relazionali (coppia, famiglia, lavoro, scuola, amicizia). Subito dopo è stato proiettato il video ufficiale della canzone “Nessuna Conseguenza” di Fiorella Mannoia.

Dopodiché Shara Pirotti ha intrapreso il dibattito con la psicologa Luciana Foti. L’autrice ha letto alcune testimonianze di narcisismo patologico, alla fine di ogni testimonianza la psicologa Luciana Foti ha manifestato i suoi punti di vista e le sue impressioni. In un secondo momento ha preso la parola la dottoressa Concetta Messina che ha spiegato le conseguenze che può provocare lo stress, l’ansia dovuto in questo caso dal narcisismo patologico dal punto di vista medico. A seguire l’intervento dell’avvocato Antonella Marchese che ha invece spiegato le conseguenze giuridiche che possono scaturire a seguito di abusi narcisistici nei diversi ambiti relazionali. Si è concluso con un breve intervento da parte delle artiste Salvatrice Barberi e Simona Scaffidi. La serata è proseguita con la presentazione dell’app istituzionale del comune di Sinagra “sinagra.comune.digital”.,L’evento ha riscosso particolare entusiasmo, e ha visto la presenza e partecipazione di un numeroso pubblico.

 

Sinagra: Presentazione del libro “I nonni senza abbracci”

L’Amministrazione Comunale di Sinagra e la locale Pro Loco, nell’incantevole sala del Palazzo Salleo, giorno 24 agosto 2022 alle ore 21.30 hanno presentato il libro “I nonni senza abbracci” scritto da Simona Merlo.  La presentazione è cominciata con i saluti istituzionali da parte del sindaco Antonino Musca e della Presidente della Pro Loco Vincenza Mola. A seguire un breve intervento da parte della Prof.ssa Cettina Giallombardo, la quale ha presentato l’autrice e il suo libro, esaltandone i temi trattati quali le emozioni vissute dai pensionati durante i mesi di emergenza da Covid19, le preoccupazioni per i cari e la solitudine; successivamente ha dato avvio ad un dialogo con la giornalista Elena Casi e l’autrice Simona Merlo. La giornalista Elena Casi ha inoltre affermato di aver iniziato a collaborare di recente con l’autrice per la stesura di un nuovo libro. In sala presente la sorella dell’autrice Melania Merlo, la quale ha realizzato la copertina del libro. L’evento ha riscosso particolare entusiasmo, e ha visto la presenza e partecipazione di un numeroso pubblico.

" Salire sempre più in alto fino a toccare il cielo" di Bruno Lorenzo Castrovinci

L’Amministrazione Comunale di Sinagra e la locale Pro Loco, nell’incantevole Villa Comunale, hanno organizzato la presentazione del  libro “Salire sempre più in alto fino a toccare il cielo” scritto da Bruno Lorenzo Castrovinci. La serata è stata allietata dalle esibizioni di: Gabryel Bongiorno, Luca e Matteo Giorgio e Francesco Pultrone, diretti dal Prof. Giuseppe Mancuso,  maestro  della banda “Vincenzo  Bellini” di Sinagra.

A portare i saluti istituzionali l’assessore alla cultura Marzia Mancuso e la Presidente Pro Loco di Sinagra Vincenza Mola. A seguire un breve intervento dell’editore Nino Armenio e di Shara Pirotti moderatrice  dell’evento. Antonella Molica Franco ha dialogato con l’autore Bruno Lorenzo Castrovinci..

L’evento ha riscosso particolare entusiasmo e ha visto la presenza di un numeroso pubblico.

Giovedì 14.7.2022 nella splendida piazza San Teodoro  è stato presentato dal Comune di Sinagra in collaborazione con la locale Pro Loco, il romanzo storico di Cristiano Parafioriti .

Sono intervenuti,

L’Assessore alla cultura Marzia Mancuso, il Sindaco Nino Musca e la  Presidente della Pro Loco Vincenza Mola.

Dopo i saluti istituzionali è intervenuta anche a Piscologa Lucia Carcione,  che, con un’intervistata allo scrittore  ha reso la serata molto interessante.

Il libro racconta l’epopea di Turi Di Nardo, giovane contadino di Galati Mamertino strappato alla sua famiglia e alla sua donna dalla chiamata alle armi durante la II guerra mondiale.

Erano presenti i due figli di Turi di Nardo.

A fine manifestazione, dagli organizzatori,  sono state consegnate due targhe ricordo,  all’autore Cristiano Parafioriti  e  al Brigagiede Capo  Nino D Nardo

Sinagra: Presentazione libro “Volti e Maschere di Sicilia”

La Pro Loco di Sinagra i collaborazione con il comune di Sinagra in ambito del “Maggio dei libri”, ha presentato domenica  15 Maggio 2022 al Palazzo Salleo il libro “Volti e maschere di Sicilia” di Giuseppe Ruggeri.
Il libro “Volti e maschere di Sicilia” del  medico-scrittore messinese Giuseppe Ruggeri e del fotografo ragusano, Giuseppe Leone di parole e immagini  è stato dedicato a Leonardo Sciascia nel centenario dalla nascita .
Dopo i saluti della Presidente della Pro Loco Vincenza Mola, dell’Assessore Antonella Russo,  sono Intervenuti: lo  Scultore Giuseppe Brancato,  il docente Filippo Grasso che ha dialogato con l’autore
Vari gli interventi del pubblico fra cui la  Presidente del Lions Club  di Messina  Ionio Avv.to Marisa Passaniti, la Baronessa Marie Piccolo Di Calanovella, l’ing. Francesco Valenti,  e il Prof.re Antonino Musca
Conclude i lavori  il Sindaco Antonino Musca,  il quale ringrazia gli intervenuti, lo scrittore, i relatori e la Pro Loco per il continuo lavoro che svolge.
La Presidente ringrazia per l’allestimento della Sala le artiste Enza Giglia, Renate Ofenwanger e i ragazzi del servizio civile Lorenzo Campo e Matteo Vitanza.

"Foss' anche un romanzo" di Letizia Cuzzola

Si è conclusa sabato 28 maggio a Sinagra l’iniziativa nazionale del “Maggio dei libri” con la presentazione del libro della giornalista reggina Letizia Cuzzola “Foss’anche un romanzo” (Città del Sole edizioni, 2021). L’autrice ha incontrato il pubblico presso la sede della Pro Loco, in Contrada Vecchia Marina, introdotta e moderata dalla Presidente Vincenza Mola.

A dispetto delle classiche presentazioni dei libri, l’atmosfera che si è creata è stata familiare: “Foss’anche un romanzo” è la storia di una rinascita, un piccolo manuale per ritrovare le energie necessarie dopo un lutto figlio di questi tempi di costrizione. L’autrice narra della sua esperienza di figlia costretta a lasciare la madre in ospedale per un malore, subito dopo il primo lockdown del 2020, per poi ritrovarla in obitorio senza averne notizie per due mesi. La perdita che si amplifica nel non poter avere alcun contatto per via delle norme anticontagio nel momento più doloroso; la solitudine di una vita nuova da reinventare e ricostruire. 365 giorni per tornare a rinascere, ripartorirsi.

Durante la cordiale chiacchierata è stato letto un passo dal libro, un augurio a riprendere in mano la propria vita, imparare ad amarla e reinventarla senza perdere mai la speranza e il sorriso. «Esiste un circo itinerante di acrobati ed equilibristi esistenziali che hanno bisogno della scrittura anche più dell’aria che respirano. Letizia appartiene a questo circo benefico. Un manuale di istruzioni alla rinascita sotto mentite spoglie. Sono sicuro che lo porterete con voi spesso e altrettanto spesso lo sfoglierete. Lo sento. Perché nessuno di noi del circo scrive mai parole di salvezza che vorrebbe capire solo lui»: questa la quarta di copertina tratta dalla postfazione dello scrittore Ettore Zanca, un’esortazione alla lettura che, come tutte le cose semplici, può essere utile a fare grandi passi.

" La storia di Sinagra : Rivista e aggiornata" di Domenico Orifici

Il Comune di Sinagra in collaborazione con la Pro Loco nell’ ambito del “Maggio dei libri”, ha presentato nei giorni scorsi,nel Palazzo Salleo,   il libro “La storia di Sinagra, rivista e aggiornata” del poeta e giornalista Domenico Orifici.

All’incontro Sono Intervenuti:

Antonino Musca Sindaco del Comune di Sinagra:

Vincenza Mola Presidente Pro Loco;

Don PietroPizzuto Arciprete;

Franco Fogliani dirigente scolastico;

Domenico Orifici autore;

Moderatore Franco Perdichizzi, giornalista.

Durante la presentazione del volume hanno letto alcuni brani Antonino Musca e Alberto Spiccia.

Vincenza Mola, Presidente della Pro Loco, ha ringraziato il Prof.re Orifici per il prezioso  tempo che impiega per il centro dei Nebrodi affermando che ” La storia è luce che illumina il cammino verso l’avvenire in quanto un popolo senza radici e cultura non ha né la forza né  futuro, perciò si domina meglio .

La Presidente inoltre ha ringraziato le socie/artiste Enza Giglia e Renate Ofenwanger e i ragazzi del Servizio Civile Lorenzo Campo e Matto Vitanza per l’allestimento scenografico del Salone del Palazzo Salleo..

Anno 2021

"Donna Teresa Fazio Lo Sardo di Franca Sinagra Brisca - sede della Pro Loco

La Pro Loco di Sinagra (ME) annovera fra le varie attività di promozione del territorio una rassegna di libri.

Alla riscoperta del patrimonio storico dei Nebrodi, che è tema ricorrente nella proposta culturale della Associazione sinagrese, appartiene la presentazione del 3 dicembre 2021 della biografia “Donna Teresa Fazio Lo Sardo” di Franca Sinagra Brisca, ed, Pungitopo.€15.00. La presidente Enza Mola ha introdotto, insieme alla scrittrice, le relazioni di  studiosi quali Sara Liuzzo Lo Sardo e Franco Fogliani, mentre la qualità della discussione è stata di rapporto amicale e colloquiale suscitando interesse fra i partecipanti. 

Diceva Céline che non si sa nulla della vera storia degli uomini, perché tutto ciò che è interessante accade nell’ombra. Niente di più scoraggiante per stendere una biografia di cui non è rimasto nessun documento rintracciabile con una normale ricerca, anzi si è di fronte ad un periodo storico che la politica e gli eventi hanno coperto con la “damnatio memoriae”: Teresa è moglie del primo deputato comunista siciliano Francesco Lo Sardo, martire  insieme a Gramsci nelle carceri fasciste. Ma l’autrice non arretra, la sua scommessa è ridare storicità alla vita misconosciuta di Teresa traendola dall’ombra della fama del marito, è riconoscere in lei un continuum storico, un’eredità genealogica che la accomuna alla vita di tante donne.

La narrazione prende spunto dall’indagine quasi giornalistica di uno studioso e si concluderà positivamente con la ricostruzione biografica, condotta sia per vissuti immaginari di reali situazioni delicatissime, sia per affreschi del contesto sociale, politico e culturale della vita di Teresa al fianco del marito che nelle lettere dal carcere ne ritrae involontariamente il profilo evolutivo. L’autrice si tiene così in equilibrio fra la necessaria dotazione di notizie storiche dai Fasci siciliani all’avvento del fascismo e l’approfondimento del ritratto psicologico; ne risulta una biografia tridimensionale che tesse la lettura di spunti di ricerca e di quesiti espliciti.

Donna Teresa ha attraversato gli eventi politici e sociali durante il cinquantennio postunitario nella Sicilia orientale, il suo percorso di vita si snoda punteggiato da ferite indelebili, come il terremoto di Messina 1908, due guerre mondiali, la violenza del fascismo, il bombardamento alleato su Messina, dove visse. Dalla “Cara teresina” nell’epistolario dal carcere di Francesco, l’autrice prende le mosse per indagare sul panorama storico e coniugale dei Lo Sardo e ne fa emergere la figura onorevole della moglie finora misconosciuta.

"Respiri inquieti di libertà" di Nancy Calanna Piazza San Teodoro

Domenica 29 agosto 2021 la P.zza San Teodoro ha fatto da cornice per la presentazione del libro “Respiri inquieti di libertà” di Nancy Calanna. Nella suddetta Piazza è stato allestito un suggestivo salottino.
La presentazione è stata avviata con i saluti di benvenuto della Presidente della Pro Loco dottoressa Vincenza Mola, la quale dopo aver fatto una brillante introduzione ha passato la parola al Sindaco di Sinagra Antonino Musca che dopo i saluti ha fatto una breve riflessione sul libro di Nancy Calanna.
Successivamente la parola è stata passata a Domenico Orifici, storico Poeta sinagrese, il quale ha fatto una bellissima recensione sul libro.
Alla fine dell’intervento del professore Orifici la parola è stata passata all’editore Armando Siciliano che ha spiegato il magnifico rapporto con la scrittrice e la straordinaria personalità di Nancy elogiando il suo spirito libero. In seguito è intervenuto il giornalista Corrado Speziale il quale dopo aver esaltato la bravura dell’editore Armando Siciliano ha fatto una magnifica prefazione e recensione sul libro parlando della bravura della poetessa e del rapporto che ha con gli amici, la famiglia e la natura Infine è intervenuta l’autrice Nancy Calanna che ha raccontato che il libro è una raccolta di poesie che sono state scritte nei vari anni della sua vita, inoltre ha spiegato il tema dell’esistenzialismo dicendo che lei attraverso la scrittura riesce a trovare la
speranza.

La presentazione è stata moderata in modo eccellente dalla giornalista Maria Chiara Ferraù.
La serata è stata allietata dalle bravissime Ina Franchina e Marisa Briguglio che hanno letto alcune poesie di Nancy Calanna.
La presidente della Pro Loco dichiara: gli eventi culturali servono a far avvicinare sempre di più le persone alla cultura, infatti il sapere rende l’uomo libero.

“Sulle orme del Caravaggio. Alonzo Rodriguez, Principe dei pittori Messinesi” di Andrea Italiano - Castello Piccolo

Sabato 28 Agosto 2021 il castello Piccolo di Calanovella in c.da Solicchiata ha fatto da cornice alla presentazione del libro di Andrea Italiano “Sulle orme del Caravaggio. Alonzo Rodriguez, Principe dei pittori Messinesi” (Giambra Editore). Nel cortile della suddetta dimora è stato allestito un piccolo ma suggestivo salottino che ha lasciato tutti i partecipanti estasiati.

La presentazione ha preso il via con l’intervento della presidente della Pro Loco di Sinagra dottoressa Vincenza Mola, la quale dopo aver dato il benvenuto ai suoi ospiti e ai partecipanti e aver introdotto in modo eccellente la presentazione ha passato la parola a Mariella Piccolo di Calanovella, nipote del celebre e illustre poeta, il quale dopo aver ringraziato tutti i partecipanti ha fatto una riflessione sul libro dicendo che ringraziava l’autore per avergli fatto vedere Messina sotto una luce diversa che non conosceva mai prima.

Successivamente la parola è stata passata al Sindaco di Sinagra che entusiasta di partecipare a questa manifestazione ha dato i saluti a tutti e ha passato la parola all’editore a Pierangelo Giambra, il quale dopo aver salutato tutti e illustrato in modo esauriente lo storico dell’arte Andrea Italiano ha fatto una prefazione sul libro.

Successivamente la parola è stata passata all’autore del libro sopra citato Andrea Italiano il quale dopo aver fatto un excursus su Caravaggio, ha spiegato il significato del libro analizzando il profilo di Alonzo Rodriguez sotto tutti i punti di vista inserendolo nel contesto della sua epoca. Alonzo Rodriguez dopo una lunga fase di apprendistato è tornato a Messina proprio nel momento in cui essa viveva il suo massimo splendore economico e culturale. Per oltre un ventennio Rodriguez è stato il protagonista indiscusso della scena pittorica locale a tal punto da meritarsi l’appellativo di “principe dei pittori messinesi”. Dopo questo bellissimo e approfondito intervento Andrea ha ringraziato tutti per essere stato invitato e ha rinnovato di nuovo i saluti. Alla fine della manifestazione i partecipanti hanno potuto partecipare ad un piccolo buffet nel cortile del bellissimo e antichissimo palazzo.

"Stupor Mundi Federico II" di Angelo Consolo - Sede Pro Loco

Martedì 10 Agosto 2021, durante la notte di San Lorenzo, il cortile della Pro Loco di Sinagra ha fatto da cornice alla presentazione del libro di Angelo Consolo “Stupor Mundi Federico II” (Casa Editrice Kimerik).
Dopo i saluti istituzionali della Presidente della Pro Loco Vincenza Mola e dell’Assessore alla cultura del Comune di Sinagra Marzia Mancuso, la presentazione ha preso il via con l’intervento dello scrittore Angelo Consolo il quale dopo aver ringraziato per essere stato invitato alla manifestazione ha spiegato in modo esauriente, con l’aiuto di slide proiettate su uno schermo, gli aspetti salienti di questo libro.
Successivamente la parola è stata passata alla giornalista pubblicista Stefania Bonifacio la quale dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale e la Pro Loco di Sinagra ha spiegato, con l’aiuto di video e immagini, come di formano le stelle e come dopo diversi millenni scompaiono. Inoltre ha illustrato i vari ambienti sia sul pianeta gemello della Terra, cioè Venere, e sia sugli altri pianeti, dopo ha chiarito che un giorno il sole cesserà di vivere e morendo ingloberà la Terra all’interno di se. Infine la giornalista ha concluso con una celebre frase di Dante Alighieri “e quindi uscimmo a riveder le stelle”.
Le conclusioni sono state tratte dalla Prof.ssa Annamaria Amitrano Ordinario di Etnostoria dell’Università degli Studi di Palermo.
La manifestazione è stata moderata in maniera eccellente dalla presidente della Pro Loco Dott. Vincenza Mola.
Alla fine della manifestazione i partecipanti hanno potuto partecipare ad un piccolo buffet e visitare la Pro Loco la quale è ricca di tante meraviglie, storie, racconti e cultura.

DSC_9319

“Continuare a sognare” di Pino Chillemi - Castello Piccolo

L’Erede di Lucio Piccolo, la Baronessa Mariel, la Pro Loco e il Comune di Sinagra hanno presento il 6 agosto 2021 al Castello di Solicchiata, a Sinagra (Me) il libro “Continure a sognare” racconto autobiografico scritto da Pino Chillemi pubblicato da Morrone editore.
Alla cerimonia sono intervenuti Antonino Musca Sindaco di Sinagra, Mariel Piccolo di Calanovella,nipote di Lucio Piccolo, Carlo Marrone editore, Lucia Pinsone Presidente Vox Populi e lo scrittore Pino Chillemi il quale si è commosso per la riuscita della manifestazione. A moderare i lavori Vincenza Mola, Presidente Pro Loco Sinagra. Interessanti anche gli interventi da parte del pubblico presente.

“Lucio Piccolo e il barbiere” di Franco Valenti Palazzo Piccolo

Venerdì 16 luglio 2021 una location incantevole il castello di Sollicchiata a Sinagra, ha fatto da cornice alla presentazione del libro di Franco Valenti “Lucio Piccolo e il barbiere” (Giambra Editore). Il Castello è tornato a rivivere grazie alla nipote del poeta, Mariel Piccolo di Calanovella, fu dimora estiva dei baroni Piccolo di Calanovella.
La presentazione ha preso il via con l’intervento della Presidente della Pro Loco di Sinagra Vincenza Mola, la quale ha parlato di “sogno realizzato” sia da parte dell’associazione che presiede sia della padrona di casa, poiché la Pro Loco da molti anni corteggiava questo luogo per farne una
manifestazione. Finalmente ci è riuscita. La baronessa Mariel Piccolo di Calanovella proprio nell’anno della rinascita è felice di valorizzare le nostre radici. Nel castello è raccolto il carteggio che Lucio Piccolo intratteneva con Tomasi di Lampedusa e anche sue composizioni musicali. Il Sindaco di Sinagra Nino Musca ha ringraziato i proprietari che ci hanno creduto tornando a vivere in questo luogo diventando sinagresi a tutti gli effetti. Questo è per noi un grande onore. Ci troviamo in un posto incantato, queste realizzazioni ci permettono di fruire della bellezza e della storia. Ringrazia anche la Pro Loco che da anni porta avanti il progetto di valorizzare il territorio.
L’editore Pierangelo Giambra ha  ringraziato Franco Valenti, la padrona di casa, Vincenza Mola Salvo Presti,  Andrea Italiano e Katia Mirabile.
Salvo Presti, ex assessore alla Cultura a Milazzo e grande regista che può vantare esperienze professionali a Rai Educational l’odierna Rai Cultura, ha esordito sottolineando come la divulgazione culturale sia molto importante. Per Valenti scienza e poesia sono molto vicine. Lo storico dell’arte Andrea Italiano si è complimentato con l’autore ed ha letto ed analizzato la poesia
di Lucio Piccolo. L’autore Franco Valenti ha ringraziato tutti i presenti, in modo particolare il suo editore, specificando che questo luogo era molto amato da Lucio Piccolo. Quindi ha chiesto al pubblico di fargli delle domande. Non se lo è fatto dire due volte Stefania Bonifacio, giornalista che vive a Sinagra e che qui ha preso casa e che ha invitato i presenti a partecipare ad un evento che si terrà il 4 agosto a Sinagra il “Premio Internazionale Santo Correnti”.
Nel corso della presentazione al castello di Sollicchiata sono state lette pagine del libro “Lucio Piccolo e il Barbiere” da Melania Lo Presti e Nicoletta Silla .Gli intermezzi musicali sono stati curati alla chitarra dalla bravissima Katia Mirabile già vincitrice al Premio Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto.

“I segreti di Casimiro Piccolo” di Giuseppe Ruggeri. -sede Pro Loco

In occasione della Giornata Nazionale delle Pro Loco, si è svolta a Sinagra la presentazione del volume “I segreti di Casimiro Piccolo” (Giambra editori, 2019) di Giuseppe Ruggeri. Presenti, oltre all’autore, il presidente della Pro Loco di Sinagra Enza Mola, curatrice dell’evento, Franco Valenti, scrittore esperto di studi piccoliani, e Mariel Piccolo di Calanovella, nipote del poeta Lucio Piccolo. Valenti ha dialogato con Ruggeri sulle motivazioni sottese al libro, un breve saggio narrativo che, tra finzione e realtà, indaga vita e carattere di Casimiro, fratello di Lucio e autore di oltre trenta raffinati e misteriosi acquerelli, oggi custoditi nella “casimiroteca” della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, a Capo d’Orlando. Meno noto del fratello, Casimiro ebbe tuttavia un ruolo non secondario nella genesi della poetica piccoliana ricca, come si sa, di simbolismi e spunti esoterici. Appassionato di fotografia e parapsicologia, il barone era noto per le sue “passeggiate” notturne nel parco di villa Piccolo ove, appunto, Ruggeri immagina d’incontrarlo in forma di fantasma.

L’incontro s’inserisce nella rassegna di manifestazioni promosse dalla Pro Loco sinagrese “tese a rafforzare” come ha spiegato la Mola introducendo l’evento “il legame con il territorio attraverso testimonianze e vicende riguardanti personaggi che, con la loro opera, hanno inciso in profondità nel suo tessuto”. Giuseppe Ruggeri, messinese, vicepresidente dell’Associazione Medici Scrittori Italiani, ha tenuto a precisare l’importanza del recupero memoriale. “Costruire un ponte tra passato e presente” ha detto “imparando a conoscere, come nel nostro caso, aspetti biografici e opere di esponenti dell’aristocrazia siciliana fa luce sui valori culturali e spirituali che hanno reso la nostra isola un faro di civiltà per tutto il mondo”. Nel pubblico, che ha seguito con attenzione i lavori spesso interagendo con i relatori, anche il sindaco di Sinagra Nino Musca e la Presidente del Consiglio Lidia Gaudio.

Anno 2020

"L'Ingegnere" di Alessandro Maiolino P.zza San Teodoro

"Le Pietre Parlano" di Cesare DI Vincenzo Chiesa San Antonio Martini

Presentazione libri anno 2019

Il Diamante nel Piatto Storia golosa della sicilia in 100 ricette e cunti di Anna Martano - Bar Calamunci

“E’ L’Alba” di Don Nino Nuzzo Piazza San Teodoro

Presentazione libri anno 2017

“Il Signor F. è morto in treno e altri reacconti" di Maria Grego - Bar Calamunci

“Punto e a Capo – Il Paradiso non è qui" di Franco Fogliani - Piazza San Teodoro

"Zadeira" di Marisa Passanti.

"Memorie Sinagresi di guerra e di pace" di Emanuele Giuffrè. - Villa Comunale

"Lato B. Il volto nascosto delle cose” e “mostra di pittura di Elisa Caputo - Bar Calamunci

Presentazione libri anno 2016

"Sud antico" di Emanuele Lelli - Sala Consiliare

"Il comizio del cavaliere" di Gianni Fogliani - Bar Calamunci

Presentazione libri anno 2013

Racconto nero 1943-1945 l'ultima camicia nera di
Patrizia Zangla - Palazzo Salleo

Presentazione libri anno 2012

"Le vene violate diArmeli Iapichino " - Palazzo Salleo

Dicerie della memoria di Gianni Fogliani -Palazzo Salleo

Presentazione libri anno 2011

Dal senso ai sensi. Il sapore dei ricordi" di Piera La Mantia -Palazzo Salleo

"Con i tuoi occhi. Storia di Graziella campagna uccisa dalla mafia"
di Rosaria Brancato

"I padrini del Ponte" di Antonio Mazzeo - Palazzo Salleo - Palazzo Salleo

libro i padrini del ponte

Presentazioni libri anno 2009

"La lettera del venerdì" di Maria Passanti - Chiesa Sana Leone

"Nel vociare nella mischia"
di Fulvia Maria Fabiano (presentato nella Scuola di Raccuja)

nEL VOCIARE NELLA MISCHIA

Presentazione libri anno 2008

"Donne di sicilia" di Laura Letizia- Sala Consiliare

"Sonata amorosa per diavoli soli" di Ciuppa Gaetano -Sala Consiliare

"Con patir di cuore" di Giovanni Torres La Torre Sala Consiliare

"Cannibale della parola" di Graziella Lo Vano -Sala Consiliare

"Nel vociare nella mischia" di Fulvia Maria Fabiano (Presentato al Museo di Tortorici)

"Sinagra la perla dei nebrodi" di Aristide Casucci- Sala Consiliare

"Il ritrovato amore" di Pasquale Barranca - Sala Consiliare

Scrittori di casa nostra e mostra di Verga fotografo - Sala Consiliare

Presentazione libri anno 2007

Emanuele Giuffre' “Il Paese dei Vasilicchi” - Chiesa San Leone

Raccolte di Poesie ” Giuseppe Landro - sede della Pro Loco

“'Nofria Cuticchio" di Aristide Casucci Atrio Casa Comunale

“La Leggenda di Omero" di Pippo Messina - Rotonda Castello

“Come Sorelle ”.di Flavia Fogliani Sala Consiliare

“IL Caso Spanò di Giuseppe Messina - Sala Consiliare

“Il Giardino di Petra " di Rosaria Micale - Sala Consiliare

Raccontare L'Assenza” -di Giuseppe Amoroso Sala Consiliare

“Bussana Vecchia e la Comunità” di Vanni Guiffrè. - Sala Consiliare

“Rpsodia Paesana ” di . Michele A. Mancuso - Sala Consiliare

Satana è fra noi? di Giuseppe Portale - Sala Consiliare

Presentazione libri anno 2005

Serata Letteraria dedicata a Vincenzo Consolo

Sabato 27 Agosto  l’Associazione Turistica Pro Loco di Sinagra ha tenuto una serata letteraria dedicata allo scrittore siciliano Vincenzo Consolo presso L’Agriturismo S.Maria Xilona.

L’attività dell’Associazione negli ultimi anni ha rivolto particolare attenzione alla creazione  e realizzazione di iniziative culturali nel locale  contesto sociale. 

Moderatrice della serata la giornalista RAI Tindara Caccetta;  sono intervenuti inoltre la Presidente della Pro Loco Vincenza Mola, il Prof. Rosario Parasiliti, l’attrice Graziella Lo Vano che ha recitato alcuni passi delle opere di Consolo.

La serata ha avuto come sfondo la suggestiva vallata del paese di Sinagra;  numerose le personalità presenti sia  della Sicilia che dell’Europa, sia civili che militari;  tra loro spiccava  l’ex Ambasciatore   italiano in America  Ferdinando Salleo.

Consolo ha incantato per oltre due ore il pubblico presente,  facendo un exursus cronologico su  alcune  sue opere; ha dissertato su Retablo, Lunaria., Il sorriso dell’ignoto marinaio, L’olivo e l’olivastro , e Lo spasimo di Palermo.

Grazie alla sua sentita partecipazione è stato affrontato anche il tema de ruolo che l’ intellettuali ha di incidere sulla società.

A tal proposito, con melanconia, ha evidenziato i volti della  sua Sicilia: la Sicilia delle lotte, degli odori, dei profumi, delle persone che progettano il loro futuro e che credono in determinati valori.

Consolo ha parlato da intellettuale che vive nel suo tempo e che nonostante la lontananza dalla sua terra – vive da anni a Milano  – mantiene un contatto di affetto con la Sicilia. E nonostante la distanza guarda speranzoso al futuro della sua Terra.

A conclusione della serata Consolo ha  rivolto un toccante saluto ai  presenti  ” grazie per avermi dato stasera la possibilità di riconciliarmi con la mia gente e con la mia terra”.

Grande emozione e orgoglio hanno dimostrato a fine serata i membri del C.D.A e le ragazze del servizio civile della Pro Loco poichè lo scrittore Vincenzo Consolo ha  tenuto una toccante e significativa lezione di storia e di vita.

20.05.2005 Figlio di Partito" di Alfonso Scangula

17.04.2005 "Viaggio nella memoria" di Angelina Princiotta Cariddi
"C'era una volta il Baco da seta" di Salvatore Mangione e Gaetano Miracula