Ricerca per:

Anno 2021

"Respiri inquieti di libertà" di Nancy Calanna

Domenica 29 agosto 2021 la P.zza San Teodoro ha fatto da cornice per la presentazione del libro “Respiri inquieti di libertà” di Nancy Calanna. Nella suddetta Piazza è stato allestito un suggestivo salottino.
La presentazione è stata avviata con i saluti di benvenuto della Presidente della Pro Loco dottoressa Vincenza Mola, la quale dopo aver fatto una brillante introduzione ha passato la parola al Sindaco di Sinagra Antonino Musca che dopo i saluti ha fatto una breve riflessione sul libro di Nancy Calanna.
Successivamente la parola è stata passata a Domenico Orifici, storico Poeta sinagrese, il quale ha fatto una bellissima recensione sul libro.
Alla fine dell’intervento del professore Orifici la parola è stata passata all’editore Armando Siciliano che ha spiegato il magnifico rapporto con la scrittrice e la straordinaria personalità di Nancy elogiando il suo spirito libero. In seguito è intervenuto il giornalista Corrado Speziale il quale dopo aver esaltato la bravura dell’editore Armando Siciliano ha fatto una magnifica prefazione e recensione sul libro parlando della bravura della poetessa e del rapporto che ha con gli amici, la famiglia e la natura Infine è intervenuta l’autrice Nancy Calanna che ha raccontato che il libro è una raccolta di poesie che sono state scritte nei vari anni della sua vita, inoltre ha spiegato il tema dell’esistenzialismo dicendo che lei attraverso la scrittura riesce a trovare la
speranza.

La presentazione è stata moderata in modo eccellente dalla giornalista Maria Chiara Ferraù.
La serata è stata allietata dalle bravissime Ina Franchina e Marisa Briguglio che hanno letto alcune poesie di Nancy Calanna.
La presidente della Pro Loco dichiara: gli eventi culturali servono a far avvicinare sempre di più le persone alla cultura, infatti il sapere rende l’uomo libero.

“Sulle orme del Caravaggio. Alonzo Rodriguez, Principe dei pittori Messinesi” di Andrea Italiano

Sabato 28 Agosto 2021 il castello Piccolo di Calanovella in c.da Solicchiata ha fatto da cornice alla presentazione del libro di Andrea Italiano “Sulle orme del Caravaggio. Alonzo Rodriguez, Principe dei pittori Messinesi” (Giambra Editore). Nel cortile della suddetta dimora è stato allestito un piccolo ma suggestivo salottino che ha lasciato tutti i partecipanti estasiati.

La presentazione ha preso il via con l’intervento della presidente della Pro Loco di Sinagra dottoressa Vincenza Mola, la quale dopo aver dato il benvenuto ai suoi ospiti e ai partecipanti e aver introdotto in modo eccellente la presentazione ha passato la parola a Mariella Piccolo di Calanovella, nipote del celebre e illustre poeta, il quale dopo aver ringraziato tutti i partecipanti ha fatto una riflessione sul libro dicendo che ringraziava l’autore per avergli fatto vedere Messina sotto una luce diversa che non conosceva mai prima.

Successivamente la parola è stata passata al Sindaco di Sinagra che entusiasta di partecipare a questa manifestazione ha dato i saluti a tutti e ha passato la parola all’editore a Pierangelo Giambra, il quale dopo aver salutato tutti e illustrato in modo esauriente lo storico dell’arte Andrea Italiano ha fatto una prefazione sul libro.

Successivamente la parola è stata passata all’autore del libro sopra citato Andrea Italiano il quale dopo aver fatto un excursus su Caravaggio, ha spiegato il significato del libro analizzando il profilo di Alonzo Rodriguez sotto tutti i punti di vista inserendolo nel contesto della sua epoca. Alonzo Rodriguez dopo una lunga fase di apprendistato è tornato a Messina proprio nel momento in cui essa viveva il suo massimo splendore economico e culturale. Per oltre un ventennio Rodriguez è stato il protagonista indiscusso della scena pittorica locale a tal punto da meritarsi l’appellativo di “principe dei pittori messinesi”. Dopo questo bellissimo e approfondito intervento Andrea ha ringraziato tutti per essere stato invitato e ha rinnovato di nuovo i saluti. Alla fine della manifestazione i partecipanti hanno potuto partecipare ad un piccolo buffet nel cortile del bellissimo e antichissimo palazzo.

"Stupor Mundi Federico II" di Angelo Consolo

Martedì 10 Agosto 2021, durante la notte di San Lorenzo, il cortile della Pro Loco di Sinagra ha fatto da cornice alla presentazione del libro di Angelo Consolo “Stupor Mundi Federico II” (Casa Editrice Kimerik).
Dopo i saluti istituzionali della Presidente della Pro Loco Vincenza Mola e dell’Assessore alla cultura del Comune di Sinagra Marzia Mancuso, la presentazione ha preso il via con l’intervento dello scrittore Angelo Consolo il quale dopo aver ringraziato per essere stato invitato alla manifestazione ha spiegato in modo esauriente, con l’aiuto di slide proiettate su uno schermo, gli aspetti salienti di questo libro.
Successivamente la parola è stata passata alla giornalista pubblicista Stefania Bonifacio la quale dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale e la Pro Loco di Sinagra ha spiegato, con l’aiuto di video e immagini, come di formano le stelle e come dopo diversi millenni scompaiono. Inoltre ha illustrato i vari ambienti sia sul pianeta gemello della Terra, cioè Venere, e sia sugli altri pianeti, dopo ha chiarito che un giorno il sole cesserà di vivere e morendo ingloberà la Terra all’interno di se. Infine la giornalista ha concluso con una celebre frase di Dante Alighieri “e quindi uscimmo a riveder le stelle”.
Le conclusioni sono state tratte dalla Prof.ssa Annamaria Amitrano Ordinario di Etnostoria dell’Università degli Studi di Palermo.
La manifestazione è stata moderata in maniera eccellente dalla presidente della Pro Loco Dott. Vincenza Mola.
Alla fine della manifestazione i partecipanti hanno potuto partecipare ad un piccolo buffet e visitare la Pro Loco la quale è ricca di tante meraviglie, storie, racconti e cultura.

DSC_9319

“Continuare a sognare” di Pino Chillemi

L’Erede di Lucio Piccolo, la Baronessa Mariel, la Pro Loco e il Comune di Sinagra hanno presento il 6 agosto 2021 al Castello di Solicchiata, a Sinagra (Me) il libro “Continure a sognare” racconto autobiografico scritto da Pino Chillemi pubblicato da Morrone editore.
Alla cerimonia sono intervenuti Antonino Musca Sindaco di Sinagra, Mariel Piccolo di Calanovella,nipote di Lucio Piccolo, Carlo Marrone editore, Lucia Pinsone Presidente Vox Populi e lo scrittore Pino Chillemi il quale si è commosso per la riuscita della manifestazione. A moderare i lavori Vincenza Mola, Presidente Pro Loco Sinagra. Interessanti anche gli interventi da parte del pubblico presente.

“Lucio Piccolo e il barbiere” di Franco Valenti

Venerdì 16 luglio 2021 una location incantevole il castello di Sollicchiata a Sinagra, ha fatto da cornice alla presentazione del libro di Franco Valenti “Lucio Piccolo e il barbiere” (Giambra Editore). Il Castello è tornato a rivivere grazie alla nipote del poeta, Mariel Piccolo di Calanovella, fu dimora estiva dei baroni Piccolo di Calanovella.
La presentazione ha preso il via con l’intervento della Presidente della Pro Loco di Sinagra Vincenza Mola, la quale ha parlato di “sogno realizzato” sia da parte dell’associazione che presiede sia della padrona di casa, poiché la Pro Loco da molti anni corteggiava questo luogo per farne una
manifestazione. Finalmente ci è riuscita. La baronessa Mariel Piccolo di Calanovella proprio nell’anno della rinascita è felice di valorizzare le nostre radici. Nel castello è raccolto il carteggio che Lucio Piccolo intratteneva con Tomasi di Lampedusa e anche sue composizioni musicali. Il Sindaco di Sinagra Nino Musca ha ringraziato i proprietari che ci hanno creduto tornando a vivere in questo luogo diventando sinagresi a tutti gli effetti. Questo è per noi un grande onore. Ci troviamo in un posto incantato, queste realizzazioni ci permettono di fruire della bellezza e della storia. Ringrazia anche la Pro Loco che da anni porta avanti il progetto di valorizzare il territorio.
L’editore Pierangelo Giambra ha  ringraziato Franco Valenti, la padrona di casa, Vincenza Mola Salvo Presti,  Andrea Italiano e Katia Mirabile.
Salvo Presti, ex assessore alla Cultura a Milazzo e grande regista che può vantare esperienze professionali a Rai Educational l’odierna Rai Cultura, ha esordito sottolineando come la divulgazione culturale sia molto importante. Per Valenti scienza e poesia sono molto vicine. Lo storico dell’arte Andrea Italiano si è complimentato con l’autore ed ha letto ed analizzato la poesia
di Lucio Piccolo. L’autore Franco Valenti ha ringraziato tutti i presenti, in modo particolare il suo editore, specificando che questo luogo era molto amato da Lucio Piccolo. Quindi ha chiesto al pubblico di fargli delle domande. Non se lo è fatto dire due volte Stefania Bonifacio, giornalista che vive a Sinagra e che qui ha preso casa e che ha invitato i presenti a partecipare ad un evento che si terrà il 4 agosto a Sinagra il “Premio Internazionale Santo Correnti”.
Nel corso della presentazione al castello di Sollicchiata sono state lette pagine del libro “Lucio Piccolo e il Barbiere” da Melania Lo Presti e Nicoletta Silla .Gli intermezzi musicali sono stati curati alla chitarra dalla bravissima Katia Mirabile già vincitrice al Premio Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto.

“I segreti di Casimiro Piccolo” di Giuseppe Ruggeri.

In occasione della Giornata Nazionale delle Pro Loco, si è svolta a Sinagra la presentazione del volume “I segreti di Casimiro Piccolo” (Giambra editori, 2019) di Giuseppe Ruggeri. Presenti, oltre all’autore, il presidente della Pro Loco di Sinagra Enza Mola, curatrice dell’evento, Franco Valenti, scrittore esperto di studi piccoliani, e Mariel Piccolo di Calanovella, nipote del poeta Lucio Piccolo. Valenti ha dialogato con Ruggeri sulle motivazioni sottese al libro, un breve saggio narrativo che, tra finzione e realtà, indaga vita e carattere di Casimiro, fratello di Lucio e autore di oltre trenta raffinati e misteriosi acquerelli, oggi custoditi nella “casimiroteca” della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, a Capo d’Orlando. Meno noto del fratello, Casimiro ebbe tuttavia un ruolo non secondario nella genesi della poetica piccoliana ricca, come si sa, di simbolismi e spunti esoterici. Appassionato di fotografia e parapsicologia, il barone era noto per le sue “passeggiate” notturne nel parco di villa Piccolo ove, appunto, Ruggeri immagina d’incontrarlo in forma di fantasma.

L’incontro s’inserisce nella rassegna di manifestazioni promosse dalla Pro Loco sinagrese “tese a rafforzare” come ha spiegato la Mola introducendo l’evento “il legame con il territorio attraverso testimonianze e vicende riguardanti personaggi che, con la loro opera, hanno inciso in profondità nel suo tessuto”. Giuseppe Ruggeri, messinese, vicepresidente dell’Associazione Medici Scrittori Italiani, ha tenuto a precisare l’importanza del recupero memoriale. “Costruire un ponte tra passato e presente” ha detto “imparando a conoscere, come nel nostro caso, aspetti biografici e opere di esponenti dell’aristocrazia siciliana fa luce sui valori culturali e spirituali che hanno reso la nostra isola un faro di civiltà per tutto il mondo”. Nel pubblico, che ha seguito con attenzione i lavori spesso interagendo con i relatori, anche il sindaco di Sinagra Nino Musca e la Presidente del Consiglio Lidia Gaudio.

Anno 2020

"L'Ingegnere" di Alessandro Maiolino

LE PIETRE PARLANO di Cesare DI Vincenzo

Presentazione libri anno 2019

IL DIAMANTE NEL PIATTO Storia golosa della sicilia in 100 ricette e cunti. di Anna Martano

“E’ L’Alba” di Don Nino Nuzzo

Presentazione libri anno 2017

“IL SIGNOR F. E' MORTO IN TRENOE ALTRI RACCONTI” di Maria Grego

“PUNTO E A CAPO – IL PARADISO NON È QUI”
di Franco Fogliani

"Zadeira" di Marisa Passanti.

"Memorie Sinagresi di guerra e di pace" di Emanuele Giuffrè.

"Lato B. Il volto nascosto delle cose” e “mostra di pittura di Elisa Caputo

Presentazione libri anno 2013

Racconto nero 1943-1945 l'ultima camicia nera di
Patrizia Zangla

Presentazione libri anno 2012

Le vene violate di
Armeli Iapichino

Dicerie della memoria di
Gianni Fogliani

Presentazione libri anno 2011

Dal senso ai sensi. Il sapore dei ricordi"
di Piera La Mantia

"Con i tuoi occhi. Storia di Graziella campagna uccisa dalla mafia"
di Rosaria Brancato

"I padrini del Ponte" di Antonio Mazzeo

libro i padrini del ponte

Presentazioni libri anno 2009

"La lettera del venerdì" di Maria Passanti.

"Nel vociare nella mischia"
di Fulvia Maria Fabiano presentato nella Scuola di Raccuja

nEL VOCIARE NELLA MISCHIA

Presentazione libri anno 2008

"Donne di sicilia" di Laura Letizia.

"Sonata amorosa per diavoli soli" di Ciuppa Gaetano.

"Con patir di cuore" di Giovanni Torres La Torre.

"Cannibale della parola" di Graziella Lo Vano.

"Nel vociare nella mischia" di Fulvia Maria Fabiano (Presentato a Tortorici)

"Sinagra la perla dei nebrodi" di Aristide Casucci.

"Il ritrovato amore" di Pasquale Barranca.

Presentazione libri anno 2007

Emanuele Giuffre' “IL PAESE DEI VASILICCHI”

Giuseppe Landro RACCOLTE DI POESIE”

Aristide Casucci “'NOFRIA CUTICCHIO

Pippo Messina “LA LEGGENDA DI OMERO”.

“COME SORELLE”. di Flavia Fogliani

“IL CASO SPANO' di Giuseppe Messina

“IL GIARDINO DI PIETRA”. di Rosaria Micale

Giuseppe Amoroso RACCONTARE L’ASSENZA”.

Vanni Guiffrè “BUSSANA VECCHIA E LA COMUNITA’”.

Michele A. Mancuso “RAPSODIA PAESANA”.

Giuseppe Portale SATANA E' FRA NOI?

Presentazione libri anno 2005

Serata Letteraria dedicata a Vincenzo Consolo

Sabato 27 Agosto  l’Associazione Turistica Pro Loco di Sinagra ha tenuto una serata letteraria dedicata allo scrittore siciliano Vincenzo Consolo presso L’Agriturismo S.Maria Xilona.

L’attività dell’Associazione negli ultimi anni ha rivolto particolare attenzione alla creazione  e realizzazione di iniziative culturali nel locale  contesto sociale. 

Moderatrice della serata la giornalista RAI Tindara Caccetta;  sono intervenuti inoltre la Presidente della Pro Loco Vincenza Mola, il Prof. Rosario Parasiliti, l’attrice Graziella Lo Vano che ha recitato alcuni passi delle opere di Consolo.

La serata ha avuto come sfondo la suggestiva vallata del paese di Sinagra;  numerose le personalità presenti sia  della Sicilia che dell’Europa, sia civili che militari;  tra loro spiccava  l’ex Ambasciatore   italiano in America  Ferdinando Salleo.

Consolo ha incantato per oltre due ore il pubblico presente,  facendo un exursus cronologico su  alcune  sue opere; ha dissertato su Retablo, Lunaria., Il sorriso dell’ignoto marinaio, L’olivo e l’olivastro , e Lo spasimo di Palermo.

Grazie alla sua sentita partecipazione è stato affrontato anche il tema de ruolo che l’ intellettuali ha di incidere sulla società.

A tal proposito, con melanconia, ha evidenziato i volti della  sua Sicilia: la Sicilia delle lotte, degli odori, dei profumi, delle persone che progettano il loro futuro e che credono in determinati valori.

Consolo ha parlato da intellettuale che vive nel suo tempo e che nonostante la lontananza dalla sua terra – vive da anni a Milano  – mantiene un contatto di affetto con la Sicilia. E nonostante la distanza guarda speranzoso al futuro della sua Terra.

A conclusione della serata Consolo ha  rivolto un toccante saluto ai  presenti  ” grazie per avermi dato stasera la possibilità di riconciliarmi con la mia gente e con la mia terra”.

Grande emozione e orgoglio hanno dimostrato a fine serata i membri del C.D.A e le ragazze del servizio civile della Pro Loco poichè lo scrittore Vincenzo Consolo ha  tenuto una toccante e significativa lezione di storia e di vita.

Viaggio nella memoria di Angelina Princiotta Cariddi

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Presentazione Libro Figlio di Partito di

Salvatore Mangione e Gaetano Miracula "C'era una volta... il baco da seta"

Aggiungi qui il testo dell'inteHJFHstazione