Sinagra è particolarmente apprezzata per alcuni prodotti tipici di alta qualità conosciuti in tutto il mondo; quali la provola, l'olio di oliva minuta il suino nero dei Nebrodi e il salame derivato dallo stesso.

Il Paese basa la sua economia sull'agricoltura e in particolare sulla produzione di olio, agrumi, nocciole, cereali, frutta e verdure.

Si trovano, infatti, stabilimenti per la lavorazione delle nocciole, nonchè moderni frantoi.

    

Sinagra si propone anche per la gastronomia: la cucina è ricca di piatti genuini della tradizione siciliana.

Oltre ai prodotti tipici della pastorizia (formaggi stagionati e ricotta) e a tutti i derivati dell'allevamento di bovini, ovini e suini (salumi, pancetta, ecc), la cucina sinagrese è caratterizzata da sapori forti e da ricette originali, legati sopratutto alla cultura contadina e della fiumara.

Pomodori succosi e grandissimi, verdure fresche e tenere per insalate e contorni di stagione.

                                  

                                 

                                  

                                    

 

Da non dimenticare i sott’olio e sott’aceto.

La cucina locale propone piatti anche a base di carne: conosciuto ed apprezzato è il castrato alla brace, che ben si accompagna con un corposo “rosso” di vitigni locali.

Ottimi i maccheroni “fatti a mano” alla sinagrese, conditi con sugo di maiale, gli antipasti rustici, il pollo alla brace, le specialità a base di funghi e i prodotti caseari.

      

 

A Sinagra operano anche bravissimi fornai che, ancora oggi, utilizzano il forno a legna per cuocere pane e biscotti.

       

Da ricordare infine i dolci esclusivamente di produzione artigianale come le speciali granite, “ le tre nocciole” ed i gelati.